Le sfide dell’e-commerce fashion del futuro

Le sfide dell’e-commerce fashion del futuro


Gli e-shopper amano il fashion. Le vendite online del settore, infatti, sono quelle che nell’ultimo anno hanno registrato i più alti tassi di crescita (54%). Lo svela la ricerca realizzata a maggio 2019 da Netcomm in collaborazione con Kantar, che ha interpellato oltre 3000 buyers online italiani.

capeci-1

Andando a vedere in maniera approfondita le varie fasi del customer journey dell’acquirente fashion, con l’analisi dei touchpoint con cui è entrato in contatto e i siti di atterraggio e conversione, osserviamo una vera e propria anomalia.

Il suo percorso di navigazione, infatti, parte dalle recensioni online, passa per i canali proprietari del marchio (sito web, app etc.) ma si conclude con l’acquisto sul marketplace.

Al giorno d’oggi, infatti, il marketplace è il primo luogo di conversione. Il fatto però che il buyer prima visiti il sito del brand e poi vada ad atterrare sul marketplace, avendo come prima leva d’acquisto il prezzo, è indice di un’esperienza di consumo che si è impoverita.

CONTINUA A LEGGERE –> www.contentintelligence.net

Articolo in Inglese –>  www.contentintelligence.net